Sopravvivere alle donne in India

Quando mi chiedono cosa mi piaccia di più dell’India, oltre alla solita banalissima risposta: i colori, i sorrisi delle persone, i poveri che ridono e blablabla, non posso omettere il fatto che dell’India mi piace anche l’assoluta mancanza di considerazione per le donne.

Potrebbe sembrare stupido, ma accorgersi di quando poco contano le donne in India è una scoperta continua che mi lascia sempre meravigliata e basita. Qui le donne, avendo meno diritti delle vacche sacre, per dare un po’ di brio alla loro situazione di persone bistrattate da tutti, cercano di farsi la guerra fra loro, un atteggiamento geniale che di sicuro è stato esportato in Italia da qualche hippie nostalgico.

La cosa che più mi piace della mancanza di diritti delle donne è che tutti ne parlano ma anche no, nel senso che se ne parli troppo sei un ingrato verso l’India o sei un po’ puttana, se non ne parli sei un insensibile, atteggiamento che anche in Italia si cerca di copiare e questo mi piace assai.

Un’altra cosa che mi piace è che, chi cerca di convincermi che “no non è vero è cambiato tutto in India, adesso le donne possono perfino lavorare dopo sposate”, sono gli stessi che non parlano guardando me, ma guardano solo mio marito, anche se le domande le faccio io e, talvolta, anche se alla conversazione partecipo solo io.

Essere una donna occidentale in India è fighissimo, nel senso che accetti e provi a capire un mondo costruito dai maschi per i maschi, meraviglioso.

L’esperienza che più mi è rimasta impressa (positivamente s’intende) è stata sicuramente quando il mio padrone di casa, sapendo che mio marito non ci sarebbe stato per circa dieci giorni, ha ben deciso di lasciarmi senza gas e portarmi la bombola solo dopo l’arrivo del famigerato PCLPLDCDNT.

Il fatto che io per dieci giorni non potessi cucinare non gli lasciò, e non gli lascerà mai, neanche un minimo di senso di colpa, beh io ammiro e stimo un uomo che non finge, ma dimostra il suo totale disinteresse verso ogni mia minima richiesta e accorre come un LECCAPIEDI (provate a cercare leccapiedi su google!) solo se a parlare è il mio povero marito. [Dico povero perché ogni volta che il padrone non mi caga poi mi rifaccio su di lui.]

12248202_1691938734377019_2777782226854827617_o

Entusiasmo tutto indiano nel vedermi al tempio.

La cosa più figa di questa mancanza di rispetto assoluta è che le donne per prime amano farsi la guerra, una lotta insensata per decidere chi è più poraccia di chi, chi può o non può sposare chi e quella che è una troia perché arriva dalla slum ma è assieme ad un bianco.

Naturalmente non tutte le donne e gli uomini indiani sono così, ovviamente ci sono degli orribili casi in cui le donne si risvegliano e decidono che si sono rotte le ovaie di essere: prese per il culo se non sposate, schiavizzate se non sposate e lasciate come immondizia dopo sposate.

Ci sono sempre più denunce, fatte ovviamente da persone di una certa casta perché grazie al cielo le donne povere subiscono a casa e vengono umiliate al lavoro, dalle stesse donne ricche che fanno le emancipate.

Il cambiamento, quello vero, arriverà, forse, con calma, decideranno gli indiani quando e come, io di certo non posso fare altro che guardare questo bellissimo sfacelo dei diritti più elementari, come quello di non essere ammazzata solo perché donna.

Concludo dicendo che in Italia abbiamo tanto da imparare, noi uccidiamo le donne perché sono stronze, si vestono da puttane e di sicuro se la sono cercata, il passo fra noi e loro è comunque più corto di quello che si può pensare, e questo mi riempie il cuore di gioia.

P.s PCLPLDCDNT (persona che lavora per la ditta colpevole del nostro trasferimento).

Annunci

Un pensiero su “Sopravvivere alle donne in India

  1. Devo dire che con la tua ironia sei stata molto eloquente ed hai spiegato molto bene la situazione delle donne indiane!!

    Certo, anche qui la cronaca ci evidenzia spesso casi di sopraffazione dei diritti delle donne fino al femminicidio, originato semore più dalla non accettazione, da parte del maschio, di una rottura del rapporto.
    Sembra incredibile, nel mondo occidentale…Ma è così.
    Occorre lavorare sui ragazzi, a Scuola, ma non sarà un lavoro semplice!!

    Complimenti sempre per i tuoi post!
    Certo che il padrone di casa è ben lercio a comportarsi così!!!😠

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...