1984

Quando abitavo a Fratte Centro non era difficile risalire all’albero genealogico delle persone, sapevo sempre tutti i gossip e le news paesane. Divulgare il gossip a Fratte Centro non è così difficile e solitamente funziona cosi: io dico una cosa a mia mamma che la dice a mia nonna, lei a sua volta lo racconta ai suoi amici di tombola e da li l’informazione si espande in tutto il paese. Semplice. Bisogna anche precisare, per chi inspiegabilmente non conosce Fratte Centro, che questo ridente paesino non è poi così grande, è quindi terreno fertile per il gossip!

Arrivata qua in India, come una sciocca sconsiderata, pensavo che tutti ci saremmo fatti gli affaracci nostri… sbagliatissimo! A Pune, non si sa come, tutti sanno tutto di tutti, chiedi a un tizio a caso chi è quello che sta attraversando la strada e lui con un’occhiata sa dirti: la casta, il posto da cui proviene, come è messa la sua famiglia, se è sposato o no, che lavoro fa e a volte solo con un sguardo capiscono se è una brava persona o meno. Non so voi ma io credo che Mago Otelma non saprebbe fare di meglio… si veste anche come certi indiani. Ad ogni modo, appena capii questa dote tutta indiana cercai di isolarmi il più possibile e seminare false tracce in modo che gli indiani non potessero risalire a me. Povera dilettante mentecatta Michela! Per qualche giorno ho veramente creduto che il mio anonimato sarebbe continuato a lungo, ma non fu così. Dopo poche settimane tutti sapevano dove abitavo, da dove venivo, cosa facevo, con chi abitavo, cosa mangiavo, che programmi guardavo e sono sicura che il guardiano della piscina sa anche il mio colore preferito.

Dai basta girarci intorno voglio essere chiara per una volta… lo dico… gli indiani sono i più grandi impiccioni del mondo! Non ce n’è, loro vogliono sapere tutto, si impicciano con fare maldestro, sono peggio della Fletcher e delle casalinghe di Wisteria Lane, ti chiedono con fare ingenuo informazioni, tu credi siano tuoi amici invece sono solo al servizio del gossip.

Il fatto che tutti i salotti di tutti gli appartamenti della society si affacciano sul giardinetto interno non aiuta. Tutti ti vedono, tu puoi vedere tutti e se hai il privilegio di abitare ai piani più alti riesci a vedere dentro le case degli altri. Se ti stai scaccolando seduto in divano, quello dell’ottavo piano ti vede! Che problema c’è direte voi basta tirare le tende. Certo, lo so che è facile per voi, persone normali e sane di mente, ma non lo è per me che sono una paranoica convinta fin da piccola che qualcuno tutti i giorni mi stia spiando, sono convinta di vivere nel Truman Show. Capirete tutti che vivere qui diventa sempre più difficile. La cosa più inquietante è sicuramente quando qualche indiano arriva e ti dice: “Qualcuno ha detto che non va bene quando fai, qualcuno ha detto che devi smetterla di, qualcuno ha avvisato qualcuno di dire alla guardia di dirti che, a qualcuno non piace quando fai”. Allora indiano mio amato, chi è sto qualcuno? Dove si trova? perché non risolve i suoi problemi con me faccia a faccia? Perché tutti questi giochi dell’asilo?

Mi sono scervellata per mesi, poi ho capito… quel qualcuno non è che non vuole farsi vedere, ma non può farsi vedere, è come il grande fratello sul libro 1984. O MIO DIO. Sono veramente controllata, le spie indiane (lo so fa ridere pensare a spie indiane ma dovranno trovare un lavoro a tutti) mi stanno spiando, conoscendo gli indiani e le loro azioni senza logica mi chiedo quale sarà il loro prossimo passo. Riempire di fango la piscina? No l’hanno già fatto. Lasciare il giardino pieno di merde di cane costringendomi a camminare come se il prato fosse un campo minato? L’hanno già fatto. Infastidirmi in ascensore? L’hanno già fatto. Guardarmi con disgusto ogni giorno? Lo fanno già! Non so quale sarà la prossima mossa, ma la temo tanto quanto l’acqua marrone della piscina!

Annunci

Un pensiero su “1984

  1. Pingback: Paranoid android | sopravvivereinindia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...